LFW pe 2018: Emporio Armani

Thumbnail for 5043

Emporio Armani sfila a Londra con la linea primavera estate 2018 per celebrare l’apertura di una nuova boutique su Bond Street. Un negozio che proporrà le linee uomo e donna insieme agli accessori, tutti visti su questo catwalk.

Spira un’aria gypsy sulla passerella della linea giovane di Armani ma è uno spirito perfettamente controllato dal rigore dei tagli che Re Giorgio non lascia mai al caso, sorvegliando ogni volume, ogni linea.

Il tocco anni Ottanta è visibile più nelle stampe e negli accostamenti di colore che nelle forme, anche se occhieggia qua e là un taglio inconfondibile. Si punta molto sull’androginia e la commistione di elementi maschili e femminili sempre cara allo stilista.

I tailleur sono a scacchi color pastello, gli scamiciati sono in suede con decorazioni a forma d...

Read More

LFW pe 2018: Versus Versace

Thumbnail for 5045

Lo show di Versus Versace per la primavera estate 2018 è andato in scena alla London Fashion Week raccontando un mood che Donatella ha definito “post-millennial” visto che il cast è composto completamente da giovanissimi creativi e attivisti che ha selezionato personalmente.

Hanno sfilato in passerella come modelli e hanno portato avanti un messaggio importante riguardo alla sostenibilità, un argomento che la moda frequenta sempre più spesso e che non è più rimandabile, come sanno bene le nuove generazioni.

La linea, dedicata proprio a queste generazioni, è svelta, frizzante, dai tagli asciutti, dagli accostamenti audaci. Si rinnova l’uso del principe di Galles, molto presente tra le ultime collezioni e rivisitato in chiave più giovanile che mai.

I tagli sono spesso asimmetric...

Read More

NYFW pe 2018: Diane von Furstenberg

Thumbnail for 5047

Per Jonathan Saunders la donna di Diane von Furstenberg immaginata per la primavera estate 2018 è colorata, glamour, con un tocco anni Settanta ma il ricorso a tessuti innovativi. L’aura di nostalgia che spira sulla passerella è attualissima, non sono poche le maison a rivolgersi agli anni 70 per trarne spunti creativi.

Quel decennio, ancora così produttivo in termini stilistici, torna anche su questa passerella ma lo fa con un piglio decisamente contemporaneo oltre che molto originale, grazie alla commistione con il dna della maison che affida a Saunders il compito di apportare il tocco fresco della propria visione creativa.

Il risultato è bellissimo, pieno di colori saturi, accostamenti audaci, tagli interessanti che non trascurano neanche l’iconico wrap dress rendendolo ancora più a...

Read More

NYFW pe 2018: Carolina Herrera

Thumbnail for 5037

È l’uso del colore il primo dettaglio che salta all’occhio sulla passerella di Carolina Herrera per la primavera estate 2018, particolarmente gli accostamenti di viola e di giallo. C’è però anche molto altro, sia nelle stampe e nei mix cromatici che per quanto riguarda lo studio dei volumi e della silhouette.

Il risultato è una collezione colorata e vivace che sceglie il movimento nei tagli così come nell’uso di volumi contrastanti, con grandi spalle e vite strette, gonne mosse e lunghe, sovrapposizioni di materiali contrastanti nella texture e nelle sfumature.

Il mood anni Ottanta è subito evidente e ben riconoscibile anche se viene accuratamente rivisitato per limarne le esagerazioni e adattarne lo spirito ai dettami di stile tipici della maison Herrera...

Read More

NYFW pe 2018: Marchesa

Thumbnail for 5039

Restiamo sempre a bocca aperta e con occhi sognanti di fronte alla passerella di Marchesa, non fa eccezione la sfilata dedicata alla primavera estate 2018. Georgina Chapman e Keren Craig, che dirigono la maison, continuano ad ispirarsi ad un mondo fatato per costruire i capi della nuova collezione.

L’Estremo Oriente fornisce l’ispirazione, la Cina viene citata esplicitamente tra le influenze di questa sfilata ma anche i viaggi in Giappone dell’eccentrica esploratrice Aimée Crocker che negli anni Venti percorse il mondo lasciandosi la vita precedente alle spalle per tracciare una nuova via. Indossava serpenti vivi come collane, collezionava amanti, si votò al buddhismo.

Questo incredibile personaggio è la donna ideale da cui l’intera sfilata prende le mosse trasformandosi però subito in ...

Read More

NYFW pe 2018: Michael Kors Collection

Thumbnail for 5041

Michael Kors ha voluto portare una ventata vacanziera nel look urbano della sua donna immaginata per la primavera estate 2018. A New York sfila un mood metropolitano con suggestioni che provengono direttamente dalla spiaggia pur senza apparire fuori luogo in città.

L’idea è quella di proporre uno stile adatto alla stagione calda che non appaia sciatto, poco curato, eccessivamente rilassato. Tutto è invece elegante, sorvegliato, perfetto per l’ufficio, il tempo libero, le occasioni in città.

Se la maglieria è sfumata, allora si sceglie il cashmere multifilo per renderla più preziosa. Se l’abito ha un taglio rigoroso, si opta per una decorazione che ricorda palme e si impreziosisce con collane di fiori, ma in monocromo.

La palette è anch’essa ariosa, fresca, come una leggera brezza ma...

Read More

NYFW pe 2018: Marc Jacobs

Thumbnail for 5031

Silenzio assoluto e solo il rumore dei passi delle modelle sul catwalk di Marc Jacobs per la primavera estate 2018, accompagnata solo alla fine dalle musiche del film francese Diva del 1981. Una scelta che ha stabilito tutto il tono della sfilata.

L’idea era quella di rivisitare tutte le stagioni passate – e sono ben 25 gli anni di Marc Jacobs nella moda, dove esordì nel 1993 – creando un nuovo immaginario fashion. Largo spazio dunque a spunti grunge sposati però a tonalità accese, paillettes a profusione, sandali sportivi, pantaloni sarouel, fiori giganteschi, turbanti in seta firmati da Stephen Jones.

L’esagerazione è sempre stata una cifra stilistica molto amata da Marc Jacobs che se ne serve anche in questo caso e lo fa sovrapponendo spunti diversi, ma tutti presenti tra le col...

Read More

NYFW pe 2018: Oscar de la Renta

Thumbnail for 5033

Come sempre quando un nuovo direttore creativo prende le redini di una maison storica si pone la questione: rendere omaggio al fondatore o modernizzarne la visione? Apportare un tocco originale o restare fedeli alla linea?

Di solito si opta per la fedeltà attingendo agli archivi e riproponendo in chiave moderna spunti tradizionali della maison, almeno per le prime collezioni, ma Laura Kim e Fernando Garcia alla guida di Oscar de la Renta sono riusciti a creare un certo equilibrio tra le due istanze.

I riferimenti per la collezione primavera estate 2018 si trovano tra la Pop Art e la corrispondenza privata dello stilista, evocato anche in modo esplicito riportando la sua firma direttamente e letteralmente sugli abiti.

Il risultato non convince in pieno tranne che sugli abiti da sera, con ...

Read More

NYFW pe 2018: Philipp Plein

Thumbnail for 5035

Philipp Plein presenta alla New York Fashion Week la linea primavera estate 2018 e stupisce come sempre tutti gli astanti. La collezione è sopra le righe, sorprendente, con un tocco fetish qua e là, tanta pelle, sovrapposizioni e il ricorso a figure dell’immaginario cartoon rivisitate in chiave nuova.

Come sempre le sfilate di Philipp Plein sono più un party che una collezione che passeggia sul catwalk e così è stato anche questa volta. Le modelle nel frattempo indossavano t-shirt con Alice in Wonderland e altri personaggi delle fiabe classiche Disney con gonne ampie da ballo rivisitate in chiave punk.

Il repertorio di Plein c’è tutto ma ci sono anche tante novità inaspettate come il ricorso al satin nero ricco di ruches, gli abiti candidi su cui sovrapporre stringhe di pelle, tute i...

Read More

NYFW pe 2018: Jeremy Scott

Thumbnail for 5025

Non è solo il vulcanico direttore creativo di Moschino ma anche lo stilista di una linea personale: ecco Jeremy Scott e la sua collezione pe 2018 presentata alla New York Fashion Week nell’attesa che Milano veda le sue creazioni per la maison italiana.

Naturalmente non ci aspettavamo niente di meno rispetto alla collezione vista in passerella, sempre coloratissima, appariscente, super pop, con non pochi riferimenti al mondo dei fumetti, tinte neon e volumi aderentissimi al corpo.

I minidress sono mini davvero, più simili a magliette seconda pelle che ad abiti da portare a gamba nuda. Stupiscono anche per i colori, gli accostamenti, le stampe e i dettagli decorativi e così l’orlo diventa subito una questione di secondo piano.

Lo stilista celebra 20 anni di lavoro e molti dei suoi stilem...

Read More